Seleziona una pagina

Il bambino di Noè è un libro scritto da Eric- Emmanuel Schmitt, pubblicato nel 2004.
Questo libro parla di un bambino ebreo di 7 anni, Joseph, che vive in Belgio con i suoi genitori. Ad un certo punto arrivano gli invasori nazisti e Joseph è costretto ad abbandonare i suoi genitori; per salvarsi, viene affidato alla contessa Sully, che dovrà occuparsi di lui. Poi viene affidato a padre Pons, un prete che lo porta nella sua parrocchia. Rimasto orfano, va in cerca di nuovi genitori che lo possano accudire. Da questo momento in poi Joseph farà un sacco di nuove avventure e, nella tristezza per la guerra e per non sapere più se i suoi genitori ce l’ hanno fatta o no, si divertirà comunque.
Il libro si chiama così perché il coraggio di Joseph è simile a quello di Noè.

A me è piaciuto molto, soprattutto il coraggio di Joseph, che mi ha sorpreso e non poco: ha, secondo me, un modo di pensare che non tutti i bambini della sua età hanno.

Giorgio Bellomo, 2^B