Seleziona una pagina

Cari lettori di “Daisy News”,

sei ragazzi portoghesi, originari della zona di Leiria, hanno accusato presso la Corte Europea dei Diritti dell’uomo (la CEDU che ha sede a Stasburgo, in Francia) i 27 Paesi dell’Unione Europea più Svizzera, Norvegia, Russia, Turchia e Regno Unito, di non impegnarsi abbastanza per combattere il riscaldamento globale. Sono entrati nella Gran Camera e, di fronte al banco degli imputati, hanno, con coraggio, nonostante la loro giovane età, dibattuto sulla questione, riferendo degli incendi che avevano devastato, nel 2017, la loro regione e che avevano causato un centinaio di morti. Nonostante le loro paure, invece di lamentarsi, con l’aiuto di Global Legal Action (un’organizzazione no profit che difende i diritti umani) e di Youth 4 Climate Justice, hanno portato il ricorso fino alla CEDU: è un passo storico!

Vinceranno loro o saranno gli Stati ad uscirne vittoriosi?… E voi per chi fate il tifo?…

La sentenza è attesa fra nove mesi.

Andrea Annicchiarico e Alessandro Lentini; disegno di Lucia Mincuzzi – 2^B