Seleziona una pagina

Si è concluso oggi “Abbecedari della cittadinanza. Per pensare e costruire comunità”, progetto organizzato dall’Università di Bari e coordinato dalla prof.ssa Annalisa Caputo.  L’Istituto Margherita vi ha partecipato insieme a tante altre scuole provenienti da tutta la Puglia (e non solo): una rappresentativa delle classi Seconde della Secondaria di I grado si è recata nell’Aula Magna dell’Ateneo per condividere processi di cittadinanza attiva, promuovere una valorizzazione congiunta dei beni naturali e culturali, collegare in modo innovativo istruzione e apprendimento permanente.

All’inizio dell’incontro i nostri studenti hanno mostrato un video (curato dalla prof.ssa Carbonara) in cui esponevano la propria idea di Pace e il normale sviluppo della vita e dei popoli, lanciando quattro slogan: “Comprendo l’altra persona e le vado incontro”, “Se mi metto nei panni dell’altro riesco a far pace”, “Superiamo le solitudini con un progetto”, “Ho paura perché non conosco”. Per rappresentare la Pace hanno poi ballato la danza popolare russa “Troika”: si sono entusiasmati molto nel presentare la loro idea di Pace, facendo un balletto armonioso e divertente. Anche il significato del ballo era toccante perché in questo periodo di guerra tra Russia e Ucraina voleva rappresentare un gesto di unità e fratellanza.

Dopo di loro si sono esibite altre scuole: anche le loro presentazioni erano molto coinvolgenti e interessanti. È stato un pomeriggio divertente. Lottate sempre da cittadini per la Pace, a partire dalle nostre città!

Francesca Pesola e Elena Potenza, 2^A

https://www.facebook.com/istitutomargheritabari/videos/169981562298353

Riportiamo il commento al video che la nostra compagna Gaia de Simone di 2^B ha letto dopo la proiezione.

La pace è un dono comune che non si impara ma si ha, bisogna solo saperla trovare… È nascosta dentro di noi, nel nostro cuore. Noi la stiamo scoprendo con un percorso iniziato con “L’ABBECEDARIO DELLA CITTADINANZA” e che si concluderà con la MARCIA DELLA PACE PERUGIA ASSISI per contrastare le guerre e le ingiustizie.

Bisogna sempre essere una squadra nel bene e nel male, senza tirarsi indietro nei momenti difficili. QUESTA È LA PACE!

Come diceva Gandhi: “Il giorno in cui il potere dell’amore supererà l’amore per il potere, il mondo potrà scoprire la pace!”.